Scopri se hai i requisiti giusti per diventare donatore

Il sangue, di cui tutti noi siamo composti, è un elemento terapeutico di fondamentale importanza che purtroppo non può essere reperito in alcun modo se non attraverso le donazioni. Secondo i dati statistici, il fabbisogno annuo di sangue in Italia è oltre 2.400.000 unità, più 800.000 litri di plasma; ma nonostante questi dati c’è ancora molta resistenza a donare il proprio sangue, sia per paura che per poca informazione riguardo i requisiti necessari. Dobbiamo inoltre sottolineare come una donazione porti via solo 10 minuti del proprio tempo, e quanto anche una sola unità possa essere fondamentale per salvare la vita di qualcuno. Vediamo insieme quali sono i requisiti per diventare donatore.

 

Requisiti necessari

Spesso si è eccessivamente prevenuti riguardo la propria idoneità a donare il sangue, in realtà se si è intenzionati a farlo, basta rivolgersi al proprio medico o ai centri specializzati per verificare che tutti i parametri rientrino nella norma. L’idoneità alla donazione viene stabilita da un medico mediante un colloquio, una valutazione clinica e una serie di esami di laboratorio previsti per garantire la sicurezza del donatore e del ricevente. Ad ogni donazione il donatore di sangue deve essere valutato per i parametri di seguito indicati:

  • Età compresa tra 18 e 65 anni
  • Peso non inferiore a 50 Kg
  • Pressione sistolica inferiore o uguale a 180 mm di mercurio
  • Pressione diastolica inferiore o uguale a 100 mm di mercurio
  • Frequenza Cardiaca regolare, compresa tra 50 e 100 battiti/minuto
  • Emoglobina (Hb) 13,5 g/dL nell’uomo
  • Emoglobina (Hb) 12,5 g/dL nella donna
  • La donazione di sangue intero da parte di donatori periodici di età superiore ai 65 anni fino a 70 può essere consentita previa valutazione clinica dei principali fattori di rischio età – correlati.
  • Persone che esprimono la volontà di donare per la prima volta dopo i 60 anni possono essere accettati a discrezione del medico responsabile della selezione.
  • I donatori che praticano attività sportiva agonistica o intensa possono essere accettati anche con frequenza cardiaca inferiore ai valori di riferimento indicati.
  • I donatori addetti a lavori che comportino rischio per la propria o l’altrui salute, possono essere ammessi alla donazione qualora osservino il riposo nella giornata della donazione.
  • I donatori eterozigoti per alfa o beta talassemia possono essere accettati per la donazione di sangue intero, nell’ambito di protocolli definiti dal Servizio Trasfusionale, con valori di emoglobina non inferiori a 13 g/dL nell’uomo e 12 g/dL nella donna.
  • I soggetti rilevati portatori di emocromatosi, con documentazione clinica di assenza di danno d’organo, possono essere accettati per la donazione di sangue intero.

Il numero di donazioni nell’anno non deve essere superiore a 4 per l’uomo e per la donna non in età fertile, a 2 per la donna in età fertile. Inoltre, dopo la donazione il donatore deve osservare adeguato riposo sulla poltrona o sul lettino da prelievo e ricevere congruo ristoro comprendente l’assunzione di liquidi in quantità adeguata. Al donatore debbono inoltre essere fornite informazioni sul comportamento da tenere nel periodo post-donazione.

 

Il primo requisito è l’intenzione

Il primo requisito per diventare donatori di sangue, che è anche il più importante, è sicuramente l’intenzione. Se si vuole realmente aiutare il prossimo, basta recarsi presso i centri specializzati per capire la propria idoneità: saranno i medici stessi infatti ad indicarvi tutti i passaggi successivi da effettuare. Con soli 10 minuti del vostro tempo potrete fare la differenza per la vita di qualcuno, ricordando sempre che anche una sola unità di sangue potrebbe servire una volta nella vita ad ognuno di noi.

L’AVIS di Terni nasce nel 1952 grazie all’impegno di alcuni cittadini che caparbiamente decisero che era necessario superare i sentimenti di paura ed indifferenza che impedivano a molte persone di compiere un gesto semplicissimo e per niente dispendioso come quello di donare il sangue. Oggi l’AVIS è una realtà importantissima per l’intero territorio ternano, e se stai pensando anche tu di diventare donatore, siamo a completa disposizione per aiutarti ad intraprendere questo percorso. Venite a trovarci in Via Lodovico Aminale 30 – Terni; o contattaci al numero 0744.400118 o tramite email all’indirizzo avisterni@avisumbria.it per ricevere maggiori informazioni.

Requisiti per donazione del sangue